Cosa da fare e Visitare 

Si trova all’inizio della Costa d’Amalfi.

Adagiata su una terrazza sul Mediterraneo potrai trascorrere  intere giornate al mare o in una delle insenature della costa.

Visitare la produzione di ceramiche dominata dalla chiesa di San Giovanni Battista con una cupola maiolicata arricchisce l’edificio seicentesco, e lo trasforma in un simbolo dell’arte vietrese.


La Costiera Amalfitana è  un luogo magico da visitare con calma, passeggiando tra le stradine che attraversano Positano, Amalfi, Maiori, Minori, Furore e Vietri sul Mare.

Ed è proprio quest’ultimo il punto di partenza ideale per scoprire gli altri paesi in automobile o in barca. 

Con il nostro aiuto potrai organizzare al meglio come visitare queste mete uniche.


In circa cinquanta km  di autostrada si arriva a Napoli, un luogo che ha conservato intatto il suo fascino. 

Camminare per i vicoletti del centro storico sembra di tornare indietro nel tempo.

Da piazza del Gesù a piazza San Domenico si raggiunge San Gregorio Armeno, la strada dei presepi: ecco Spaccanapoli, luogo d' incontro tra sacro e profano.

English
What to do and visit

It is located at the beginning of the Amalfi Coast.

Lying on a terrace overlooking the Mediterranean you can spend whole days at the seaside or in one of the inlets of the coast. Visiting the production of ceramics dominated by the church of San Giovanni Battista with a majolica dome enriches the seventeenth-century building, and turns it into a symbol of art of Vietri.La Costiera Amalfitana is a magical place to visit calmly, walking through the narrow streets that cross Positano, Amalfi, Maiori, Minori, Furore and Vietri sul Mare. And it is the latter the ideal starting point to discover the others countries by car or boat. With our help you can better organize how to visit these unique destinations.

In about fifty km of highway you arrive in Naples, a place that has kept its charm intact. Walking through the narrow streets of the historic center seems to go back in time. From Piazza del Gesù to Piazza San Domenico you reach San Gregorio Armeno, the street of the nativity scenes: here is Spaccanapoli, a meeting place between the sacred and the profane.